CROMOSOMA 2.0

Recenti indagini nazionali dimostrano che il libero utilizzo di cellulari e smarthphone, l'uso spesso smisurato ed inconsapevole di Chat e Social Network, espongono i minori a continue minacce e pericoli tra cui, il "cyberbullismo", lo spam, il phishing, il furto di dati nonché i più gravi reati legati alla pedopornografia.

 

In particolare, l'allarme sociale creato dal difforndersi di comportamenti riconducibili al cyberbullismo ha determinato un esponenziale aumento di blog, siti web, iniziative e programmi di tutela; questa nuova forma di bullismo, così simile e così differente rispetto ai pericoli di un recente passato, è diventata il "tormentone" della generazione 2.0 ma in quanti, genitori ed insegnanti, saprebbero spiegare che cosa è il cyberbullismo, quali sono le cause e le conseguenze legali di determinate condotte? Quanti, giovani ed adulti, sono in grado di sfruttare le infinite potenzialità del web senza "cadere nella rete"?

 

CROMOSOMA 2.0 nasce grazie alla sensibilità di genitore ed alla esperienza di lungo corso nell'ambito del diritto delle nuove tecnologie di Laura Lecchi, avvocato a Bologna, la quale si è determinata a fondare CROMOSOMA 2.0 per informare, ma soprattutto per formare genitori e docenti a conoscere e riconoscere le molteplici forme sotto cui si nasconde il cyberbullismo affinché ciascuno, dotato degli strumenti necessari ad un consapevole utilizzo delle nuove tecnologie e di una corretta chiave di lettura, possa contribuire a prevenire e contrastare il dilagarsi di tale fenomeno.

 

CROMOSOMA 2.0 si propone l'ambizioso obiettivo di creare un tavolo, virtuale e reale, di scambio e di confronto, al fine di far tesoro di ciascuna esperienza, coinvolgendo famiglie, insegnanti ed associazioni giovanili sui quali incombe il difficile compito di responsabilizzare i giovani utenti del web.